Sia badanti che colf sono categorie di lavoratori che rientrano nel settore domestico, ma il loro inquadramento deve essere diverso.

Badanti e colf sono tra le figure più diffuse di quelli che comunemente vengono definiti collaboratori domestici. La categoria per tutti quindi è quella del lavoro domestico ma questo non vuol dire che tra colf e badanti. Restano comunque tutte le similitudini più classiche perché il lavoratore domestico presta servizio in funzione della vita familiare del nucleo che lo assume, per le mansioni tipiche domestiche, o per l’assistenza di specifiche persone che compongono il nucleo familiare. Il datore di lavoro quindi, nella stragrande maggioranza dei casi è la famiglia presso cui si lavora, ma altrettanto spesso è il soggetto a cui si presta assistenza o una società, cooperativa o comunità in genere no profit. Proprio le mansioni che si svolgono producono la differenza maggiore tra badanti e colf e tali differenze devono essere evidenti anche nel contratto di lavoro visto che mansioni differenti significano stipendi differenti e inquadramento diverso.

Continua a leggere