Dopo la sperimentazione dell’incrocio dei dati finanziari e reddituali per le persone fisiche, per l’anno di imposta 2013, l’Agenzia delle entrate amplia il campo delle liste selettive anti evasione e guarda anche alle società.

Risparmiometro anche per le società. Dopo la sperimentazione dell’incrocio dei dati finanziari e reddituali per le persone fisiche, per l’anno di imposta 2013, l’Agenzia delle entrate amplia il campo delle liste selettive anti-evasione e guarda anche alle società. Sono queste le indicazioni che arrivano dal provvedimento dell’Agenzia delle entrate sull’«Analisi del rischio di evasione.

Continua a leggere