Il 16.03.2019 è entrato in vigore il nuovo art. 2477 C.C. che impone per molte micro imprese l’obbligo di nominare l’organo di controllo e di dotarsi di adeguati assetti organizzativi, alla luce delle novità contenute nella riforma del fallimento e della crisi d’impresa di cui al D.Lgs. 14/2019.
L’obbligo della nomina dell’organo di controllo scatta fin da subito nel caso in cui la società abbia superato, nei due esercizi precedenti (2017 e 2018) almeno uno dei 3 nuovi limiti previsti dall’art. 2477 C.C.

La disposizione contenuta nell’art. 379, c. 3 D.Lgs. 14/2019 prevede poi che le società a responsabilità limitata e le società cooperative si attivino per nominare gli organi di controllo o il revisore e, se necessario, per uniformare l’atto costitutivo e lo statuto, entro 9 mesi dalla data di entrata in vigore dello stesso articolo.
La formulazione letterale di tale disposizione normativa lascia dunque intendere che, indipendentemente dalla necessità di mettere mano all’atto costitutivo o allo statuto della Srl, si avrà tempo per la nomina dell’organo di controllo o del revisore fino al 16.12.2019.

Continua a leggere