Stripe Italia, pagamenti facili per l’ecommerce

//Stripe Italia, pagamenti facili per l’ecommerce

Stripe Italia, pagamenti facili per l’ecommerce

Stripe porta anche in Italia la propria piattaforma per la gestione dell’ecommerce, dei pagamenti e della sicurezza delle transazioni.

Sbarca in Italia un nome da 20 miliardi di dollari che promette di lasciare un proprio segno nel mondo dei pagamenti digitali online: Stripe, “il nuovo standard per i pagamenti online“, apre infatti il proprio servizio all’Italia ed estende così il proprio paniere d’offerta a coloro i quali fanno dell’ecommerce una parte importante del proprio modello di business.

Stripe è la migliore piattaforma per gestire un’attività su internet. Ogni anno gestiamo miliardi di dollari per conto di aziende innovative dal mondo intero.

La quotazione da 20 miliardi altro non è se non il frutto dell’ultima valutazione di fine 2018, successiva alla chiusura di un nuovo round di finanziamenti da 245 milioni che ha portato l’azienda a raddoppiare quella che era stata la valutazione ottenuta nel 2016.

Cos’è Stripe
Fondato dai fratelli John e Patrick Collison, il gruppo è già attivo in decine di paesi, ma soltanto ora sbarca a titolo ufficiale in Italia. Lungi dall’essere una semplice startup, Stripe è pronta ora a diventare rapidamente una piattaforma di grande appetibilità anche nel nostro paese.

“Che tu stia creando un servizio in abbonamento, un marketplace on-demand, un negozio online o una piattaforma di crowdfunding, Stripe si adatta ai tuoi bisogni“: il valore del servizio sta nella sua immediatezza e semplicità, nonché nella completezza dei sistemi di pagamento contemplati. Con poche righe di codice e minimo effort in termini di sviluppo, quindi, il servizio è rapidamente attivo.

Il costo è proporzionale all’uso, pari all’1,4% del valore (+0,25€ ad operazione) per le carte europee o al 2,9% del valore (+0,25€ ad operazione) per le carte extra-europee. Nessun costo di attivazione, nessun abbonamento e rendicontazione live delle transazioni e delle commissioni correlate.

Continua a leggere

By |2019-01-31T18:17:14+00:0031 Gennaio 2019|E-Commerce - Fiscalità Web|0 Commenti