Bonus affitto con cessione del credito: il decreto Rilancio consente di cedere il rimborso fiscale del 60%. Non è chiaro se sarà possibile esercitare l’opzione anche verso il proprietario, in cambio di uno sconto sul canone di locazione. Dall’Agenzia delle Entrate si attendono chiarimenti.

Bonus affitto con cessione del credito ad altri soggetti, comprese le banche: anche il credito d’imposta del 60% potrà essere “scambiato” tra le parti, per effetto delle novità introdotte con il decreto Rilancio.

Il DL n. 34 del 19 maggio 2020 consente di cedere il credito d’imposta sulle locazioni, in tutto o in parte, sollevando però notevoli dubbi sui soggetti che potranno beneficiarne.

Una prima versione del decreto Rilancio consentiva l’esercizio dell’opzione per la cessione del credito nei confronti del proprietario dell’immobile, in cambio di uno sconto di pari importo sul canone d’affitto dovuto. Una possibilità cancellata dal DL n. 34/2020.

In attesa di chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate, soffermiamoci sulle regole per la cessione del bonus affitto del 60%.

Continua a leggere