All’indomani della graduale ripresa delle attività ricettive, il Decreto Rilancio ha previsto degli incentivi volti a rilanciare l’industria del turismo, comparto evidentemente penalizzato dalle limitazioni della mobilità dovute al coronavirus.

L’articolo 176 del Decreto, in particolare, istituisce per l’anno 2020 un credito vacanze atto a promuovere il consumo di servizi resi nel territorio Nazionale da imprese turistico ricettive, agriturismi e B&B.

Il bonus in questione è rivolto alle famiglie con reddito Isee non superiore a 40 mila euro e può essere sfruttato esclusivamente nel periodo compreso tra il 1° luglio ed il 31° dicembre 2020.

Continua a leggere