Finalità e obiettivi

L’intervento finanziario è volto a:

incentivare l’inserimento di giovani studenti in percorsi di alternanza scuola-lavoro;
favorire la co-progettazione scuole – imprese per percorsi di ASL di qualità;
facilitare l’iscrizione delle imprese nel RASL (Registro Nazionale dell’Alternanza Scuola-Lavoro).
Beneficiari
Possono presentare domanda per ottenere i contributi previsti dal presente bando:

1) le micro, piccole e medie imprese (MPMI), così come definite dall’allegato I al Reg.UE n. 651/2014 e i consorzi che, al momento della presentazione della domanda, rispondano ai seguenti requisiti:

abbiano la sede legale e/o un’unità operativa nelle province di Forlì-Cesena e /o Rimini;
siano regolarmente iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini, attive e in regola con il pagamento del diritto annuale;
non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente e nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
siano iscritte nel Registro nazionale alternanza scuola-lavoro: http://scuolalavoro.registroimprese.it;
abbiano regolarmente assolto gli obblighi contributivi previdenziali e assistenziali (DURC regolare);
non abbiano già beneficiato di altri aiuti pubblici a valere sui medesimi interventi agevolati;
non abbiano in corso o nell’anno solare relativo alla data di presentazione della domanda di contributo, contratti di fornitura di beni-servizi, anche a titolo gratuito, con la Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini, ai sensi della legge 7.8.2012 n. 135 di conversione con modificazioni del D.L. 95/2012.

2) i professionisti iscritti agli Ordini e ai Collegi professionali delle province di Forlì-Cesena e /o Rimini che, al momento della presentazione della domanda, rispondano ai seguenti requisiti:

abbiano la sede nelle province di Forlì-Cesena e /o Rimini;
siano iscritti nel Registro nazionale alternanza scuola-lavoro: http://scuolalavoro.registroimprese.it;
abbiano regolarmente assolto gli obblighi contributivi previdenziali e assistenziali – Inps/Inail/Casse Edili;
non abbiano già beneficiato di altri aiuti pubblici a valere sui medesimi interventi agevolati;
laddove iscritti al REA ovvero al Registro delle imprese siano attivi e in regola con il pagamento del diritto annuale.

Continua a leggere