Esonero fattura elettronica 2019: privati e aziende, cosa cambia

//Esonero fattura elettronica 2019: privati e aziende, cosa cambia

Esonero fattura elettronica 2019: privati e aziende, cosa cambia

Cosa cambia con la fattura elettronica e chi deve farla
Novità importanti nel 2019 per privati e aziende che emettono fatture. Infatti, dal 1° gennaio del prossimo anno, entrerà in vigore l’obbligo di fattura elettronica a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia. Tuttavia sono previsti dei casi di esonero, ovvero ci saranno alcuni soggetti per cui prevale l’esonero dall’obbligo della fattura elettronica. Prima di consultare l’elenco dei soggetti esclusi, andiamo a elencare una serie di informazioni utili legati al nuovo regolamento prendendo a riferimento la guida dell’Agenzia delle Entrate.

Esonero fattura elettronica 2019: come funziona per aziende e privati
Come abbiamo visto sono previsti dei casi di esonero fattura elettronica. Ma come funzionerà il nuovo regime e per chi sarà valido? Come si legge dalla guida dell’Agenzia, l’obbligo vige sia nei rapporti di scambio tra due operatori Iva (B2B) sia in caso di cessione/prestazione effettuata da operatore Iva nei confronti del consumatore finale (B2C).

Per consultare il regolamento relativo alla predisposizione, trasmissione, ricezione e conservazione delle fatture elettroniche, bisogna fare riferimento al provvedimento n. 89757/2018, nel quale sono inserite le regole tecniche per la stesura e le modalità di conservazione delle fatture stesse. Tuttavia ciò vale solo per le fatture elettroniche tra privati. Chi invece emette fatture verso le Pubbliche Amministrazioni, dovrà attenersi al regolamento contenuto nel Decreto Ministeriale n. 55/2013.

Continua a leggere

By |2018-11-13T11:09:34+00:0014 novembre 2018|Fisco|0 Commenti