Bonus pubblicità: al via la prenotazione

//Bonus pubblicità: al via la prenotazione

Bonus pubblicità: al via la prenotazione

È fissata nella finestra temporale che va dal 22 settembre al 22 ottobre 2018 la scadenza per inviare il modello relativo al bonus pubblicità, per le spese relative al 2017 e al 2018.

In particolare, devono eseguire la trasmissione, al fine di prenotare l’incentivo, le imprese e i professionisti che hanno effettuato o effettueranno l’investimento nel 2018 (cd. comunicazione prenotativa); seguirà poi una ulteriore presentazione dello stesso modello, avente lo scopo di dichiarare l’effettiva realizzazione degli investimenti comunicati nella prenotazione, che dovrà essere compiuta tra il 1° gennaio e il 31 gennaio 2019 (cd. comunicazione consuntiva). Le imprese e i professionisti che hanno sostenuto le spese nel 2017, invece, devono effettuare solo il secondo invio, dal 22 settembre al 22 ottobre 2018, per dichiarare l’effettiva realizzazione dell’investimento (cd. comunicazione prenotativa).

Si ricorda che a regime, quindi dalle spese sostenute dal 2019, i termini di presentazione dell’istanza sono stabiliti nelle seguenti finestre temporali:

per quanto riguarda la comunicazione prenotativa, tra il 1° marzo e il 31 marzo dell’anno in cui è effettuato o verrà effettuato l’investimento;
per quanto riguarda la comunicazione consuntiva, tra il 1° gennaio e il 31 gennaio dell’anno successivo a quello in cui è effettuato l’investimento.
Al fine di individuare il periodo d’imposta nel quale è stata realizzata la spesa trovano applicazione i criteri di cui all’articolo 109 Tuir.

L’agevolazione, che consiste nel vedersi riconosciuto un credito d’imposta “spendibile” esclusivamente in compensazione orizzontale, va calcolata secondo la logica dell’investimento incrementale. Difatti, il bonus è pari al 75% dell’incremento, il quale deve essere almeno pari all’1%, dei costi sostenuti nell’anno per investimenti pubblicitari rispetto agli stessi costi dell’anno precedente (la percentuale del 75% potrebbe essere elevata al 90% per le microimprese, le Pmi e le start-up innovative).

Continua a leggere

By |2018-09-10T17:28:53+00:0010 settembre 2018|Finanziamenti|0 Commenti